Petralia Soprana Borgo dei borghi 2018, consegnata la targa al sindaco Macaluso

Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato virtualmente durante il collegamento in diretta con la trasmissione il Kilimangiaro, in onda su Rai 3 il giorno della Befana

Consegnata, nel giorno della Befana, la targa di Borgo dei Borghi 2018 a Petralia Soprana. Il prestigioso riconoscimento è stato virtualmente consegnato nel corso della trasmissione il Kilimangiaro, in onda su Rai 3, da Camila Raznovich e Mario Tozzi al sindaco Pietro Macaluso. 

"Siamo orgogliosi di questo risultato – afferma il primo cittadino - perché è una occasione per Petralia Soprana ma anche per i paesi che ci circondano. Spero che la nostra vittoria possa essere da stimolo per il miglioramento della viabilità e della sanità che sono due pilastri di un vero e duraturo sviluppo generale al quale potrebbe contribuire anche Piano Battaglia che non può e non deve fare i conti con la burocrazia”. Il collegamento, in diretta, per la consegna della targa è avvenuto dalla piazza Duomo innevata che ha fatto da splendida cornice al gruppetto che assieme al sindaco Pietro Macaluso hanno invitato i giudici e Camilla Raznovich a venire a Petralia Soprana per alzare tutti assieme nella piazza del paese la targa di Borgo dei Borghi 2018. “La targa che ci è stata consegnata – dice il presidente del consiglio Leo Agnello - deve diventare uno strumento di sviluppo al fine di stimolare anche investitori esterni che puntano sul segmento esperienziale e del benessere.”

Il percorso che ha portato Petralia Soprana ad essere la “prima della classe” è iniziato lo scorso mese di luglio con le riprese per la scelta dei 60 borghi che si dovevano contendere la targa. A ottobre Petralia Soprana era candidata a diventare il “Borgo dei Borghi” nel gruppo C.  Assieme al paese madonita a concorrere per la finale c’erano anche Ferla (Sr) e Montalbano Elicona (Me). La votazione sul sito della Rai ha consegnato il lasciapassare per la finale a Petralia Soprana. La valanga di voti ottenuti nel corso della finalissima del 24 novembre ne ha decretato la vittoria scalzando Subiaco (Lazio), Mel (Veneto) e Guardagrele (Abruzzo). Petralia Soprana ha vinto con più del 50 % di voti dati dal televoto e dalla preferenza espressa da Filippa Lagerback che faceva parte della giuria tecnica composta da Philippe Daverio e Mario Tozzi. All’annuncio di Camila Raznovich in paese sono iniziati i festeggiamenti. La gente si è radunata nella piazza del Popolo e nonostante il freddo e la pioggia ha festeggiato e brindato sulle note della banda musicale che ha suonato fino a notte fonda. Festeggiamenti spontanei ai quali sono seguiti quelli ufficiali che hanno visto il paese letteralmente invaso da tanti turisti. Un flusso costante che ha reso onore all’obiettivo centrato. Durante le festività natalizie Petralia Soprana è stata letteralmente presa d’assalto da tantissima gente che incuriosita dalle bellezze artistiche e architettoniche del centro storico ha voluto visitarlo rimanendo affascinati. Questo riconoscimento nazionale ha accesso dei veri e propri fari sul paese che è stato proiettato in un “mondo nuovo”.

In questi giorni le immagini del paese più alto della provincia di Palermo hanno fatto il giro del mondo attraverso i social network attirando l’attenzione di tanti. Vari anche gli artisti che hanno dato il loro contributo prima e dopo la vittoria. Dall’appello al voto di Mario Incudine e della regista Giovanna Taviani allo spot promozionale, girato dopo la vittoria, del regista madonita Ivan D’Ignoti che ultimamente ha curato la regia degli scherzi del programma televisivo Scherzi a Parte su Canale 5.

Potrebbe interessarti

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Bonus casa a chi ristruttura, detrazioni fiscali per l'acquisto di mobili e condizionatori

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • San Vito Lo Capo, ragazzo monrealese di 20 anni cade dagli scogli e muore

  • Via D'Amelio, incontro in Questura: arriva Gigi D'Alessio e Fiammetta Borsellino va via

  • Medaglie d'Oro, "trasmetteva" Sky (quasi) gratis: nella stanza da letto 57 decoder e 187 mila euro

  • Mafia, blitz tra Palermo e New York: i nomi degli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento