Dalla Tanzania a Petralia Soprana: 25 anni di professione religiosa per suor Sarah

Per festeggiarla sono arrivate in quello che è stato eletto come il borgo più bello d’Italia, tante altre consorelle e la Madre Generale delle Collegine

Francesca Librizzi, Suor Sarah, Leonardo La Placa, Cinzia Cità

Venticinque anni di professione religiosa per suor Sarah che da quasi nove anni opera a Petralia Soprana nel Collegio di Maria. Per festeggiare suor Sarah, originaria dalla Tanzania, sono arrivate in quello che è stato eletto come il borgo più bello d’Italia, tante altre consorelle e la Madre Generale delle Collegine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’appuntamento non è mancata l’Amministrazione Comunale che ha anche donato un capezzale alla Suora appartenente alla Comunità delle Suore Collegine della Sacra Famiglia operante a Petralia Soprana dal 1759. A suor Sarah sono arrivati anche gli auguri e il ringraziamento per il suo impegno a favore della comunità sopranese da parte del sindaco Pietro Macaluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento