I palermitani e la sicurezza: sei su dieci si sentono poco tranquilli in città

Lo rivela un sondaggio condotto a settembre da Demopolis per il Gruppo Editoriale Citynews e Today. Alla domanda "Quanto si sente sicuro nella città in cui vive?" il 59% ha risposto "Poco, per niente"

Anche se il numero dei reati in Italia continua a calare, in cinque anni la percezione di sicurezza da parte di chi vive nelle città italiane è peggiorata. Come rivela un sondaggio condotto a settembre da Demopolis per il Gruppo Editoriale Citynews e Today, un italiano su due si sente meno sicuro rispetto a cinque anni fa. "Il 46% degli intervistati - spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento - dichiara di non sentirsi oggi tranquillo nella zona in cui vive o lavora: si tratta di un dato che in Italia appare in forte crescita rispetto agli anni precedenti".

PA_Graf_Sicurezza_Citynews_METROPOLI.014-2

La percentuale scende a Palermo. Per il 40% dei lettori di PalermoToday (considerando capoluogo e provincia) negli ultimi 5 anni la sicurezza sarebbe diminuita, mentre la percentuale - su base nazionale - si attesta al 51%. Per il 44% la percezione della sicurezza, invece, sarebbe rimasta uguale e solo il 16% ritiene che sia aumentata. Più di un italiano su due (51%) ritiene che le condizioni di sicurezza siano in calo, mentre tra Palermo e provincia il dato scende al 40%. Del campione stratificato e rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne, alla domanda "Quanto si sente sicuro nella città in cui vive", il 59% ha risposto "Poco, per niente", mentre il 41% si è espresso affermando "Molto, abbastanza".

PA_Graf_Sicurezza_Citynews_METROPOLI.013-2

Il sondaggio dell’Istituto Demopolis per Citynews ha analizzato la graduatoria delle paure più avvertite dalle famiglie italiane: prevale, per 6 intervistati su 10, il timore di subire furti o rapine in casa o al lavoro. Il 58% teme scippi o aggressioni fuori dalle mura domestiche; il 41% di poter essere vittima di molestie o violenze; un terzo si dichiara preoccupato dalla crescita della diffusione delle droghe. Solo il 19% teme di poter diventare vittima di frodi o truffe informatico e meno di due cittadini su dieci hanno paura di atti di terrorismo.

3.Graf_ITALIA_Sicurezza_CityNews_Demopolis-2-2

Demopolis ha poi chiesto agli intervistati di segnalare quali dovrebbero essere le priorità del governo del Paese e gli investimenti per la sicurezza urbana figurano solo al terzo posto della classifica. Al primo posto, con il 78%, troviamo le politiche per l’occupazione per il lavoro, mentre al secondo l’efficienza della sanità pubblica. Quasi tre italiani su dieci (59%) opterebbero per la riduzione della pressione fiscale, il 56% per le misure di rilancio dell’economia. L’ultima delle ipotesi, votata dal 50% dei lettori di PalermoToday, riguarda la gestione dell’immigrazione.

PA_Graf_Sicurezza_Citynews_METROPOLI.015-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

Torna su
PalermoToday è in caricamento