Sondaggio PalermoToday-Demopolis, effetto Covid: cresce la fiducia dei siciliani in Musumeci

Rispetto all'ultima rilevazione cresce di 15 punti (57%) l'apprezzamento per il governatore. Molto apprezzate risultano le misure attuate per contenere la diffusione del Coronavirus nell'Isola. Nonostante la "fase 2", la preoccupazione e l’incertezza rimangono alte

Sia pur con una lieve flessione nell’ultima settimana, restano forti in Sicilia i timori per il Covid-19: 8 siciliani su 10 esprimono preoccupazione per la diffusione del contagio ma ben il 72% è contento di come il governo regionale ha affrontato l'emergenza. Quesi alcuni dei dati emersi dal sondaggio condotto dall’Istituto Demopolis per PalermoToday e per le testate regionali del Gruppo editoriale Citynews. 

“I timori per la salute – spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento – si rivelano ancora preponderanti, anche se i siciliani iniziano, con apprensione, a cercare di capire che cosa accadrà nei prossimi mesi, sul piano economico e sociale”. Il 73% teme il contagio ed i rischi per la salute. Il 58% esprime preoccupazione per l’impoverimento delle famiglie e del tessuto sociale, il 49% per le conseguenze economiche e per il tessuto produttivo in Sicilia.

In questo contesto di marcate preoccupazioni – secondo i dati del sondaggio dell’Istituto Demopolis per Today – il 72% valuta positivamente le misure sanitarie attuate in Sicilia dal Governo Regionale per contrastare l’emergenza Coronavirus e contenere la diffusione del Covid-19. Coerentemente, in queste settimane, i cittadini guardano agli interlocutori istituzionali con peculiare ed inedita attenzione: è cresciuta nel Paese la fiducia nelle principali figure istituzionali, dal Capo dello Stato Sergio Mattarella al Premier Giuseppe Conte. Particolarmente significativo è, nell’Isola, il dato che riguarda il Presidente della Regione Nello Musumeci: le scelte effettuate in queste ultime settimane hanno contribuito a determinare una forte crescita della fiducia. Il 57% degli intervistati afferma di fidarsi oggi del Presidente Musumeci: un valore in crescita di oltre 15 punti rispetto a quello rilevato nel 2019 dal Barometro Politico Demopolis.

Meno convincente, per i siciliani, risulta l’equiparazione “nazionale” delle misure di progressiva ripresa delle attività produttive e commerciali dal 4 maggio. Per 7 intervistati su 10, la “Fase 2” dovrebbe essere differenziata per regioni, in base alla diffusione del virus. 

Ed in Sicilia resta la preoccupazione per i rischi di contagio da Covid-19 connessi ai movimenti tra una Regione e l’altra. Si conferma altissimo il consenso al blocco degli arrivi nell’Isola, voluto nelle settimane scorse dal Presidente della Regione. E una percentuale elevatissima, l’84% dei siciliani intervistati, ritiene che debbano essere mantenuti i limiti agli spostamenti turistici dal Nord verso la Sicilia e le regioni del Sud, al fine di evitare una ripresa dei contagi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora più netta – afferma il direttore di Demopolis Pietro Vento –  appare la sintonia dell’opinione pubblica sulla scelta di rinviare il rientro in classe degli studenti. Il 90% apprezza la decisione di posticipare a settembre la riapertura delle scuole. La pensa diversamente appena il 7% degli intervistati, propenso a una ripresa già nel mese di maggio. Fra le misure economiche a supporto del tessuto sociale, il 75% concorda sulla scelta del Governo Conte di introdurre un reddito di emergenza di 500-800 euro, connesso al periodo del Covid-19, per i cittadini esclusi dagli altri ammortizzatori sociali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ponte Oreto, ragazza si suicida lasciandosi cadere nel vuoto

  • Giovane esce di casa e scompare nel nulla: "Aiutateci a trovarlo"

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Rap, presa la "banda di Bellolampo": rubavano gasolio da mezzi e cisterne, 21 arresti

  • Furti di gasolio in discarica, coinvolti dipendenti Rap: i nomi degli arrestati

  • Soccorsa in strada a Ballarò, donna di 30 anni muore prima dell'arrivo in ospedale

Torna su
PalermoToday è in caricamento