Ri-scatti umani, a Cinisi il concorso fotografico Guido Orlando e premio Peppino Impastato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Anche quest’anno l’associazione AsaDin, in collaborazione con Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato e con il sostegno dell’Associazione Peppino Impastato, di Witness Journal e della famiglia Orlando, bandisce il Concorso fotografico Guido Orlando - Premio fotografico Peppino Impastato.

In giuria Tano D'Amico, Franco Seggio, Pino Manzella. Le foto selezionate saranno esposte all’interno del bene confiscato Ex Casa Badalamenti a Cinisi durante le giornate del 41° anniversario dell'uccisione di Peppino Impastato. Verranno inoltre pubblicate nella rivista Witness Journal, sostenitrice del concorso e sul sito di Casa Memoria. La premiazione avverrà la sera dell’8 Maggio a Cinisi alla presenza della giuria di qualità. La data di scadenza per inviare le foto è il 22 Aprile 2019, la partecipazione è gratuita. 

Il concorso fotografico dedicato a Guido Orlando, fotografo e amico di Peppino Impastato che condivise l’esperienza di lotta alla mafia, ha come tema i “Riscatti-Umani”, si propone quindi di scandagliare le esperienze di solidarietà, umanità, accoglienza e pace. Le foto metteranno in risalto momenti solidali, la ricchezza della diversità, l’inclusione etc. 

Il concorso anche quest’anno promuove la fotografia sociale, una fotografia che racconti la realtà ed abbia come protagonisti soprattutto i più deboli, osservati focalizzando l’attenzione sulla dignità e la bellezza umana, con uno sguardo etico che rispetti il dolore. Il concorso è comunque aperto ad ogni tipo di fotografia che sappia raccontare bellezza, umanità e riscatto. La fotografia può avere un ruolo culturale di informazione, comunicazione, sensibilizzazione, strumento di lotta e di verità, racconto.
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento