"Andiamo al Nord, ho voglia di rimanere solo": l’ironia de I Sansoni contro la fuga dal Sud

Il duo comico ha realizzato un nuovo video, dal titolo "Resto al Sud", a sfondo sociale che sta spopolando sul web. Fabrizio e Federico: "Siamo felici di sapere che ogni giorno sempre più giovani decidono di sbracciarsi e magari anche inventarsi un lavoro per restare"

I Sansoni fanno colazione con un bel cannolo siciliano in un bar quando un milanese (Piero Madaro del collettivo pugliese di youtuber Nirkiop) li interrompe chiedendo dove sia l’ufficio di collocamento. Comincia così il video "Resto al Sud" dove il duo comico palermitano affronta con l'ironia che li contraddistingue il tema della fuga dei giovani dal Sud. Pubblicato sui social solo due giorni fa, il “webmetraggio” a sfondo sociale sta spopolando su internet e si avvicina a raggiungere quota un milione di visualizzazioni su Facebook e YouTube.

Nel video, diretto da Nicola Conversa (anche lui parte del collettivo pugliese di youtuber Nirkiop) e prodotto da Flowave Production, si parte da un paradosso - un giovane del Nord che viene al Sud non in vacanza ma per cercare lavoro - per parlare di quanto sia difficile lasciare la propria terra per emigrare e cercare fortuna altrove. "Se ne vanno - dicono Fabrizio e Federico nel video - solo quelli che hanno il coraggio di abbandonare la propria terra, la propria famiglia e i propri amici per cercare una speranza ma delle volte per inseguire un sogno ci vuole più coraggio a restare che a partire". "Resto al Sud" vuole dunque anche fomentare chi decide di restare e rischiare mettendosi in gioco.

"Resto al Sud – spiegano I Sansoni – è un tributo a una storia purtroppo vera, che non potevamo fare a meno di raccontare. Siamo felici di sapere che ogni giorno sempre più giovani decidono di sbracciarsi e magari anche inventarsi un lavoro, un modo per restare al Sud. Qui non ci manca la voglia di lavorare, ci manca la possibilità di scegliere. Noi - conclude il duo comico - non vogliamo rinunciare agli affetti, i posti e gli odori che ci hanno circondato sin da quando eravamo piccoli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento