Aldo ritrova Giovanni e Giacomo: il trio al cinema con "Odio l'estate" 

Il film, diretto da Massimo Venier, sarà nelle sale dal 30 gennai e racconta la storia di tre famiglie che, per un equivoco, hanno prenotato la stessa casa per le vacanze estive e si ritrovano costrette a convivere

Tre famiglie, per un equivoco, hanno prenotato la stessa casa per le vacanze estive. Parte da qui la trama di "Odio l'estate", il nuovo film di Aldo, Giovanni e Giacomo - che segna la reunion del trio comico - nelle sale dal 30 gennaio. I tre non si conoscono e non potrebbero avere delle vite più diverse ma a causa di un errore si ritrovano costretti, insieme ai propri cari, alla convivenza.

Giovanni è un precisetto organizzatissimo ma con un’attività in fallimento. Aldo è un ipocondriaco senza voglia di lavorare, con un cane di nome Brian e la passione per Massimo Ranieri e Giovanni è un medico di successo alle prese con un figlio in piena crisi preadolescenziale. Insomma, gli ingredienti per una vacanza scoppiettante ci sono tutti.

Il risultato è una storia di amicizia e sentimenti come nella loro tradizione cinematografica più amata. La pellicola è diretta da Massimo Venier e prodotta da Paolo Guerra per Agidi Due. Le musiche sono di Brunori Sas. "Odio l’estate" è il dodicesimo film interpretato dal trio comico e arriva dopo "Fuga da Reuma Park" del 2016. Nel 2019 Aldo è stato al cinema con "L'indesiderato", il primo lavoro senza Giovanni e Giacomo.

Il video del backstage di "Odio l'estate":

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento