Toccata e fuga per Michael Jordan, "passerella" all'aeroporto Falcone-Borsellino

Dopo aver partecipato al Google Camp, l'ex stella dell'Nba ha lasciato la Sicilia. Tanti i curiosi che si chiedevano se quel colosso fosse proprio Air Jordan, l'atleta che ha scritto la storia del basket con i Chicago Bulls

L'ex stella del basket durante i controlli - foto Aeroporto Internazionale di Palermo Falcone Borsellino

Michael Jordan saluta la Sicilia. L’ex stella del basket e giocatore dei Chicago Bulls è stato "avvistato" oggi all’aeroporto Falcone-Borsellino poco prima che si imbarcasse sul suo jet privato che lo riporterà negli States. MJ23, ospite del Verdura Resort di Sciacca, era arrivato nell’isola lo scorso 19 luglio per partecipare al Google Camp che si è tenuto a Selinunte.

Durante le code e i controlli si sentiva il bisbiglio costante dei curiosi che si chiedevano se quel colosso, "nascosto" da un paio di occhiali da sole e un berretto, fosse davvero l’atleta che veniva considerato il “Dio del basket”. La conferma, probabilmente, è arrivata dopo alcune foto scattate dai presenti con gli smartphone. Poco dopo l'ex numero uno dell'Nba è salito a bordo del suo aereo sulla cui coda è impresso l’inconfondibile logo di Air Jordan.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto della questura di Palermo si suicida lanciandosi da un viadotto

  • Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

  • Pestato durante una lite con la moglie, 41enne muore al Civico

  • Ferragosto tragico: si tuffa in mare e muore annegato ad Aspra

  • "Addio Lando": è morto il proprietario del Break

  • Papireto, tenta suicidio ma si schianta al piano di sotto: ferita una donna

Torna su
PalermoToday è in caricamento