Toccata e fuga per Michael Jordan, "passerella" all'aeroporto Falcone-Borsellino

Dopo aver partecipato al Google Camp, l'ex stella dell'Nba ha lasciato la Sicilia. Tanti i curiosi che si chiedevano se quel colosso fosse proprio Air Jordan, l'atleta che ha scritto la storia del basket con i Chicago Bulls

L'ex stella del basket durante i controlli - foto Aeroporto Internazionale di Palermo Falcone Borsellino

Michael Jordan saluta la Sicilia. L’ex stella del basket e giocatore dei Chicago Bulls è stato "avvistato" oggi all’aeroporto Falcone-Borsellino poco prima che si imbarcasse sul suo jet privato che lo riporterà negli States. MJ23, ospite del Verdura Resort di Sciacca, era arrivato nell’isola lo scorso 19 luglio per partecipare al Google Camp che si è tenuto a Selinunte.

Durante le code e i controlli si sentiva il bisbiglio costante dei curiosi che si chiedevano se quel colosso, "nascosto" da un paio di occhiali da sole e un berretto, fosse davvero l’atleta che veniva considerato il “Dio del basket”. La conferma, probabilmente, è arrivata dopo alcune foto scattate dai presenti con gli smartphone. Poco dopo l'ex numero uno dell'Nba è salito a bordo del suo aereo sulla cui coda è impresso l’inconfondibile logo di Air Jordan.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a San Lorenzo, donna accusa malore e muore fuori da un locale

  • Era scomparso giovedì, 40enne ritrovato in centro: "Ha già abbracciato le sue bimbe"

  • Papà di tre bimbe sparisce nel nulla, ore di angoscia per i familiari di Alfonso Bagnasco

  • Incidente sulla Palermo-Mazara, tir sbanda e il conducente viene sbalzato sull'asfalto: è grave

  • Produce documenti falsi per percepire il reddito di cittadinanza: denunciato

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

Torna su
PalermoToday è in caricamento