"Bambini palermitani, scrivete a Babbo Natale": lui risponderà con un piccolo dono

L'iniziativa di Poste Italiane. Le letterine, che non hanno bisogno di affrancatura, possono essere “imbucate” utilizzando una qualsiasi delle classiche cassette di impostazione o direttamente in qualsiasi ufficio postale

"Tutti i bambini che avranno scritto in questi giorni al Polo Nord riceveranno una risposta direttamente da Babbo Natale, con un piccolo dono". La "promessa" arriva da Poste Italiane e si inquadra nel tradizionale progetto organizzato per i più piccoli. Anche in questa occasione i bambini palermitani che avranno spedito la letterina, indicando il proprio indirizzo ovvero quello del mittente, riceveranno la risposta di Babbo Natale.

Le letterine, che non hanno bisogno di affrancatura, possono essere “imbucate” utilizzando una qualsiasi delle classiche cassette di impostazione o direttamente in qualsiasi ufficio postale. Oltre le parole di Babbo Natale, le lettere di risposta conterranno anche un invito a partecipare a una vera e propria “missione”: il villaggio di Santa Klaus è stato messo a soqquadro e solo con l’aiuto dei bimbi gli elfi saranno in grado di sistemarlo.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scaricando l’app, completamente gratuita, “I piccoli aiutanti del villaggio” disponibile su Google Play e Apple Store, i piccoli potranno divertirsi contribuendo al raggiungimento di questo obiettivo. Quest’anno, in particolare, Babbo Natale vuole infatti far giocare i bambini sensibilizzandoli sull’importanza del riciclo e del rispetto dell’ambiente. "La risposta di Babbo Natale può essere richiesta, dai genitori, anche  online compilando il form presente su www.lapostadibabbonatale.posteitaliane.it. Dal sito è possibile anche scaricare uno speciale foglio natalizio su cui scrivere la letterina. La capacità di esprimere idee ed emozioni scegliendo con cura le parole più adatte rappresenta una risorsa utile e preziosa anche nell’era del digitale. Scrivere una lettera con carta e penna aiuta a sviluppare e migliorare la creatività, la fantasia e l’efficacia espressiva. L’iniziativa di Poste Italiane rivolta ai “nativi digitali” rappresenta quindi anche un contributo al loro percorso formativo ricordando loro la bellezza della scrittura. Da martedì organizzeremo poi, come di consueto, alcune giornate di festa con le scuole delle prime classi,  per leggere le lettere più belle ricevute e assistere ad una breve esibizione in tema natalizio. Chi fosse interessato a partecipare l'appuntamento palermitano è proprio per martedì 10 dicembre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moggi: "Padre Pio è apparso in sogno a una signora di Palermo e ha fatto una profezia su di me"

  • Va in ospedale per sospetta congiuntivite, due giorni dopo 30enne trovato morto in casa

  • Coronavirus, in Sicilia sospeso l'avvio della stagione balneare

  • Un cerotto contro il Covid-19: il vaccino scoperto dagli scienziati Usa gemellati con Palermo

  • Coronavirus, positivo anche primario dell’ospedale Villa Sofia: è ricoverato al Cervello

  • Sesso a 3 in strada davanti ai vigili: "Così passiamo la quarantena", denunciata giovane palermitana

Torna su
PalermoToday è in caricamento