Vince suonando un “friscaletto” di cioccolato: pubblico de La Corrida in piedi per un palermitano

Le persone in studio hanno iniziato a battere le mani a tempo mentre il giovane Riccardo Termini suonava un particolarissimo flauto siciliano

Riccardo Termini

Ha conquistato tutti Riccardo Termini, il giovane musicista palermitano che si è esibito a La Corrida suonando un flauto… fatto di cioccolato.  Termini, originario di Polizzi Generosa, di professione giardiniere, si è presentato sul palco dello show condotto da Carlo Conti con un frigorifero portatile, dal quale ha estratto un “friscaletto”, un flauto tipico della tradizione musicale siciliana, fatto però di cioccolato. 

GUARDA LA PUNTATA: L'ESIBIZIONE DI TERMINI INIZIA DOPO 1' 15''

Termini ha suonato con l’orchestra la “Ciarda” di Vittorio Monti, brano popolarissimo ispirato alla famosa danza ungherese. Il ritmo trascinante della musica e la bravura di Termini ha stupito il pubblico, che alzandosi in piedi durante l’esibizione ha ballato e accompagnato il musicista battendo le mani. È lui il vincitore della puntata. 

Una puntata de La Corrida decisamente coinvolgente, quella andata in onda venerdì, che ha superato i 4 milioni di spettatori, pari a uno share del 19% (qui gli ascolti dei maggiori canali tv di venerdì 12 aprile). Il primo ospite della trasmissione di venerdì è stato un altro palermitano, Daniele Costa, 31 anni. L'"abilissimo riproduttore di rumori" ha concluso così la sua prova: "Adesso spero di finire su PalermoToday...".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento