Google chiama la Sicilia, pure una palermitana al summit per l'inclusione digitale delle donne

Al Women Techmakers, il programma del colosso americano nato nel 2012, è volata Serena Tudisco. Insieme a lei al Campus di Madrid anche altre due siciliane: Martina Chillura da Agrigento ed Erika Molino da Catania

Serena Tudisco con Martina Chillura ed Erika Molino

Google chiama, Palermo risponde. C'è anche una palermitana tra le donne scelte per il Women Techmakers, il programma del colosso americano nato nel 2012 a supporto delle donne che orbitano intorno al mondo delle tecnologie. A Madrid, in nome di Google, a rappresentare quell'universo femminile che già da un pezzo ha fatto il suo debutto nel mondo digital, è volata Serena Tudisco direttamente da Palermo. Il summit europeo, che si è svolto al Google Campus della capitale - tra i pochi al mondo dopo quelli di Londra, Tel Aviv, Seoul, Varsavia e San Paolo - ha ospitato in totale 110 donne. L’incontro, dalla eco internazionale, ha portato in cattedra l’inclusione e la partecipazione delle donne nel mercato digitale.

A rappresentare Palermo, così, Google ha scelto Serena Tudisco, digital strategist palermitana che già da anni si occupa di divario di genere. “In questi giorni in Spagna ho avuto la possibilità di approfondire le dinamiche e scoprire le migliori tecniche che ci permettono di includere ancora di più le donne nel mondo della tecnologia - spiega la palermitana che, nella sua città, ha realizzato Startup Weekend Women’s Edition e CoderDojo Girls -. Dal punto di vista umano ho avuto la possibilità di conoscere tantissime altre ragazze provenienti da tutta Europa. Abbiamo condiviso le nostre esperienze passate e immaginato le future, magari da fare anche insieme creando gemellaggi tra di noi”.

Insieme alla palermitana, altre due siciliane. Per Agrigento c’era Martina Chillura, social media manager, e da Catania Erika Molino, sviluppatrice. “Sono stati tanti i momenti emozionanti - conclude la Tudisco -. La mia è davvero una missione. In questo momento storico le ragazze ma anche le donne non possono rinunciare a fare parte di questo settore lavorativo in costante crescita, in nome di pregiudizi e stereotipi”. Quello di Madrid, è solo l’ennesimo incontro di una lunga serie. Negli ultimi tre anni, infatti, il team di Women Techmakers ha organizzato oltre 200 eventi globali in 52 paesi per promuovere visibilità, community e risorse per le donne che ruotano in questo mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento