Il Rotaract Club Palermo Montepellegrino porta il Natale alla Pia Opera “Infermi Poveri”

Ad allietare la giornata di bambini e famiglie, la musica dei “Bottas Brothers” (con Riccardo e Federico) e l’arte e la magia di Giuseppe Agnello, oltre alla donazione di giocattoli, almeno tre per ciascun bambino

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il Rotaract Club Palermo Montepellegrino, in prossimità delle festività natalizie, nel solco della mission di Paul Harris, fatta di servizio e amicizia, ha voluto portare allegria, simpatia, emozioni, musica, atmosfera magica e dolcezze, alla Pia Opera “Infermi Poveri” di Palermo e collaborare, con sinergia di impegno, con il “Volontariato Vincenziano” e le “Figlie della carità”, realtà, queste, che, giornalmente, donano un sorriso, un conforto e un sostegno ai bisogni primari di uomini e donne, bambine e bambini che hanno bisogno.

Quasi trecento – come sottolinea suor Marcella - le famiglie che usufruiscono, giornalmente, della carità di questa “casa” nella quale i giovani rotaractiani, guidati dal presidente Emanuele Di Bartolo, hanno voluto trascorrere una intera giornata con chi ha “sinceramente bisogno di conforto, una parola dolce, una carezza, una attenzione, semplicemente uno sguardo”.

Ad allietare la giornata di bambini e famiglie, la musica dei “Bottas Brothers” (con Riccardo e Federico) e l’arte e la magia di Giuseppe Agnello, oltre alla donazione di giocattoli, almeno tre per ciascun bambino, con attenzione alla loro età e al sesso, che ha contribuito a regalare un sorriso a chi non ha più neppure la forza di muovere le labbra o di sognare un futuro diverso.

"Bambini di genitori che, nella maggior parte dei casi, non hanno lavoro", ha sottolineato Suor Marcella. "Per questi bambini, in un mondo che non ha più tempo e occhi per guardare e per commuoversi, il Natale sarà certamente diverso, più caloroso, più umano", ha dichiarato Emanuele Di Bartolo in un simbolico abbraccio a tutti, al termine della mega merenda pomeridiana.

Torna su
PalermoToday è in caricamento