Eleonora Abbagnato nella bufera, ballerini in rivolta: "Ci ha offeso e minacciato"

Le rappresentanze sindacali della Fondazione lirica capitolina hanno lamentato il comportamento della direttrice del corpo di ballo dell'Opera di Roma che avrebbe mostrato un “atteggiamento non costruttivo”, “irrispettoso” e “non consono al ruolo che ricopre”

Eleonora Abbagnato - Ansa

Eleonora Abbagnato nella bufera, ballerini in rivolta: “Ci ha offeso e minacciato”

Eleonora Abbagnato, dal 2015 direttrice del corpo di ballo dell'Opera di Roma, è stata accusata dal sindacato della Fondazione lirica di essere irrispettosa e inadeguata per il ruolo che ricopre. “Atteggiamento non costruttivo”, “irrispettoso” e “non consono al ruolo che ricopre”: questi i rimproveri mossi alla étoile lamentati dalle Rappresentanze sindacali unitarie (Rsu) della Fondazione lirica capitolina in una lettera inviata al sovrintendente Carlo Fuortes, al direttore del Personale e alla stessa Abbagnato, ricevuta e protocollata dal Teatro lo scorso 1° agosto. Fonti dell'Opera di Roma riportate da Adnkronos affermano che “il Teatro sta facendo un'indagine circa i contenuti della lettera”.

Eleonora Abbagnato nella bufera, ballerini in rivolta: il fatto

I fatti cui fa riferimento la missiva si sarebbero svolti lo scorso 25 luglio durante le prove del balletto 'Giulietta e Romeo' di Prokof'ev in scena alle Terme di Caracalla. Secondo quanto si legge nella lettera, la Abbagnato si sarebbe rivolta alla compagnia “con epiteti ingiuriosi, gravemente lesivi della dignità personale e professionale dei ballerini ed in palese violazione dell'art. 6 del vigente Codice Etico”.

“Tali epiteti sono stati, inoltre, seguiti da minacce che - nostro malgrado - dobbiamo riportare alla lettera, riguardanti la stessa attività lavorativa di alcuni componenti del Corpo di Ballo: 'col ca..o che vi rinnovo il contratto!'”, si legge nella lettera pubblicata da Adnkronos che riporta anche il precedente secondo cui, stando a quanto scrivono le Rsu nella lettera, la Abbagnato si sarebbe "rivolta all'intera compagnia con un esplicito 'andate tutti a fare in c..o', mimando l'offensivo cosiddetto 'gesto dell'ombrello'".

"Non sono poi mancati insulti verso la stessa Fondazione - ancora una volta in totale spregio del suddetto Codice Etico e delle più elementari norme di buona educazione - che è stata pubblicamente definita dalla Sig.ra Abbagnato, in quella stessa occasione 'teatro di m...a'", si legge ancora nella lettera. "A seguito di tali eventi, questa Rsu - prosegue la missiva - su sollecitazione del Corpo di Ballo, ha convocato d'urgenza un'assemblea di reparto dalla quale sono emerse numerose criticità ascrivibili alla Direttrice" la quale, in un incontro avvenuto il giorno dopo, avrebbe "parlato di un clima pesante che lei vivrebbe nella compagnia ma che, come si evince dalle risultanze dell'assemblea, altro non è che lo specchio del suo modo di svolgere il proprio ruolo", scrive la Rsu.

Nel documento, oltre a lamentare la "scarsa presenza in Teatro della Direttrice", le Rsu chiedono che "il comportamento nonché le palesi violazioni del Codice Etico della Direttrice del Corpo di Ballo, Sig.ra Eleonora Abbagnato vengano decisamente sanzionati da parte della Fondazione", con l'ulteriore richiesta di "un netto 'cambio di passo' nella gestione della Compagnia, che esige una Direzione consona al proprio prestigio, sia dal punto di vista artistico che da quello meramente gestionale".

Al momento Eleonora Abbagnato non ha commentato la vicenda che la riguarda.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poliziotto della questura di Palermo si suicida lanciandosi da un viadotto

  • Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

  • Pestato durante una lite con la moglie, 41enne muore al Civico

  • Ferragosto tragico: si tuffa in mare e muore annegato ad Aspra

  • Papireto, tenta suicidio ma si schianta al piano di sotto: ferita una donna

  • Automobilisti avvisati, mezzi salvati: contro la velocità in strada arriva "Speed"

Torna su
PalermoToday è in caricamento