L'educazione alla cittadinanza entra nelle scuole: il progetto degli studenti di Giurisprudenza

L'obiettivo di "Politeia" è sopperire alla carenza nell'insegnamento dell'educazione civica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il progetto sull'educazione civica arriva all'Umberto I. Nella giornata di venerdì 14 dicembre, nella sede del Liceo classico in Via Perpignano, si è svolto il terzo incontro del progetto Politeia. Durante l'incontro, svolto con i ragazzi presenti nella sede succursale, è stato trattato dalla dottoressa Isabella Lo Presti il Titolo IV della Costituzione Italiana in cui sono fissati i diritti politici e i doveri civici di tutti i cittadini della Repubblica.

Il seminario ha suscitato grande interesse tra gli studenti presenti, come racconta Aurora Maniscalco, studentessa della VE: "Parlare del Titolo IV della Costituzione italiana in modo approfodondito, in un assetto assembleare, è stato davvero istruttivo, ha rafforzato il nostro senso civico, ha alimentato in noi studenti una fiamma che la società e, purtroppo, anche le istituzioni politiche vogliono spegnere. Questo genere di iniziative aiutano noi studenti a credere ancora nella parola cambiamento che è stato svuotata del suo profondo significato".

Grande soddisfazione anche tra i promotori del progetto Politeia: "Per me, da ex Umbertino, ancora innamorato della propria scuola - dichiara Giuseppe Verrigno - è stato davvero emozionante ritornare con un mio progetto incentrato sulla divulgazione dell'educazione civica, tra quei banchi della scuola che mi hanno permesso di sviluppare una grande sensibilità verso questi temi, verso il diritto, le questioni pubbliche, verso la partecipazione, la politica". "È bellissimo vedere - continua Emanuele Cocchiara - come il diritto può vivere fuori dall'università, fra le classi delle scuole, come mezzo per dibattere su ciò che ci circonda. Crediamo che questo nostro percorso possa stimolare i ragazzi più giovani ad essere attivi nella società che ha davvero bisogno della partecipazione delle nuove generazioni".

Il progetto Politeia nasce dalla volontà di alcuni studenti universitari di diffondere le regole ed i valori del diritto e della partecipazione tra i giovani, creando un ponte tra la facoltà di Giurisprudenza e i suoi docenti e le scuole della città di Palermo. Il prossimo incontro sarà martedì 18 dicembre all'Istituto Einaudi-Pareto.

Torna su
PalermoToday è in caricamento