Poliziotti uccisi a Trieste, corteo a Palermo: "Proteggiamo chi ci deve proteggere"

Iniziativa per manifestare vicinanza a tutte le forze dell'ordine dopo l'omicidio degli agenti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta nella questura triestina. Dall'inizio dell'anno a oggi sono cinque le persone, tra polizia e carabinieri, morte in servizio

La fiaccolata organizzata a Trieste dopo l'uccisione dei due agenti - foto TriestePrima

Si terrà giorno 11 ottobre alle ore 16 il corteo spontaneo organizzato e ideato da Marcella Chirchio, operatrice televisiva, per manifestare vicinanza a tutte le forze dell’ordine dopo i fatti di Trieste e unirsi al dolore dei familiari delle vittime. Da piazza Verdi (luogo del concentramento) si sosterà dinanzi la caserma Carini sede del comando provinciale dei carabinieri dove verrà consegnato un omaggio floreale al comandante provinciale dei carabinieri, la tappa successiva sarà il comando dei vigili del fuoco di via Sgarlata per poi tornare in via Maqueda. Il corteo poi percorrerà corso Vittorio Emanuele fino alla Questura dove verrà consegnato un omaggio floreale al questore di Palermo, e seguirà il minuto di silenzio.

Sono cinque dall’inizio dell’anno gli eventi mortali che hanno avuto come protagonisti rappresentanti delle forze dell’ordine. Scopo dell’incontro è anche manifestare riconoscenza verso tutti coloro che quotidianamente svolgono il loro dovere garantendo la sicurezza e la tutela dei diritti di una comunità. Si ritiene opportuno con questo gesto onorare chi ha perso la vita svolgendo il proprio dovere ma anche chi con coraggio e senza paura, continua a svolgerlo con dedizione e impegno. Sarà un momento di cordoglio ma al tempo stesso di unione, solidarietà e riflessione aperto all’intera città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento