Consulta delle Culture: "Palermo sicura anche grazie a sistema di accoglienza"

A parlare è il presidente Ibrahima Kobena: "Palermo è fra le città più sicure d'Italia, sempre più impegnata a cancellare l'immagine mafiosa del passato"

Ibrahima Kobena

"La Consulta delle Culture del Comune di Palermo si compiace per lo sbarco dei migranti a bordo delle navi Sea Watch e Sea Eye avvenuto a Malta e grazie all’intervento dell'Europa che, per una volta ancora, ha deciso di trarre in salvo la democrazia europea, basata sulla difesa e tutela dei diritti umani". A parlare è il presidente della Consulta delle Culture del Comune di Palermo Ibrahima Kobena.

La Consulta delle Culture interpella l’Unione Africana e l’Unione Europea - spiega Kobena in una nota - perché si affronti la questione delle migrazioni in modo più responsabile attivando delle politiche internazionali che possano garantire che la mobilità umana internazionale avvenga in condizioni responsabili e sicure e non tramite la criminalità organizzata. "Anche a questo proposito - dice Kobena - la Consulta desidera esprimere il proprio apprezzamento per il ROS dei Carabinieri e i Magistrati di Palermo che hanno smantellato una rete criminale legata al terrorismo internazionale. In questa occasione vogliamo riaffermare che la il sistema dell'accoglienza di Palermo è parte integrante del sistema che garantisce la sicurezza pubblica e dei cittadini. Ciò significa semplicemente che possiamo affermare che Palermo è fra le città più sicure d'Italia, sempre più impegnata a cancellare l'immagine mafiosa del passato e diventare, oltre che Capitale della cultura, anche Capitale della sicurezza e dei Diritti umani".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • E certo.. finché vi saranno gli arrivi, zero bombe.

Notizie di oggi

  • Politica

    "Un governo parallelo basato su favori, amici e nemici": la commissione Antimafia disegna il sistema Montante

  • Cronaca

    "Dal totonero alle scommesse on line", così Splendore è diventato il "re" del gioco

  • Cronaca

    Morto in un market di via Maqueda, Ballarò saluta Matteo: "Vogliamo giustizia, non vendette"

  • Cronaca

    Il Comune si riprende La Mimosa, sgomberato l'asilo occupato a Pallavicino

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento