“La dignità di alzare lo sguardo al futuro”, a Casteldaccia si presenta il libro dell'imprenditore Calì

L'iniziativa della presidenza del consiglio del Comune in collaborazione con il centro studi Pio La Torre

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La presidenza del consiglio e l’amministrazione comunale di Casteldaccia in collaborazione con il centro studi Pio La Torre, la rete di scuola Ba bel Gherib e i comuni del nostro comprensorio hanno deciso di svolgere in sinergia una serie di attività propedeutiche affinchè la 36 ° marcia Bagheria-Casteldaccia del 26 febbraio 2020  non sia un evento isolato, ma frutto di attività e riflessioni sulle attività mafiose e sulla presenza della stessa nel nostro territorio.

Pertanto lunedi 18 novembre alle ore 10 presso l’aula magna dell’istituto comprensivo di Casteldaccia, in via Carlo Cattaneo n.80,  ci sarà la testimonianza e la presentazione del secondo libro di Gianluca Calì “la dignità di alzare lo sguardo al futuro” storia di un imprenditore siciliano libero. “Ho fortemente voluto iniziare la serie di attività che culmineranno con la marcia antimafia Bagheria Casteldaccia, con la testimonianza di Gianluca, poichè a distanza di quattro anni dalla presentazione del primo libro “ io non pago” ho voluto riproporre il calvario giudiziario, personale e burocratico di Cali, il quale in seguito all’attentato del 3 aprile 2011 ha subito parecchi avvertimenti e atti intimidatori”.

Alla presentazione interverranno il vice presidente della regione Gaetano Armao, i sindaci e i presidenti del consiglio di Casteldaccia, Altavilla Milicia, Bagheria e Santa Flavia , il presidente del centro studi “Pio La Torre” e Padre Salvatore Pagano della Parrocchia Maria SS Immacolata di Casteldaccia.
 

                                                                                     

Torna su
PalermoToday è in caricamento