Corleone, Comune sempre più social: aperto il canale Telegram 

L’applicazione permetterà ai cittadini di ricevere una notifica, direttamente sul proprio dispositivo, ogni volta che l'ente pubblicherà un avviso, una notizia, un evento, una allerta meteo e così via. Il sindaco Nicolò Nicolosi: "Corleonesi sempre più informati"

Da oggi c’è un nuovo modo per rimanere sempre in contatto con il Comune di Corleone. L’ente di piazza Garibaldi, infatti, sbarca ufficialmente su Telegram, l’app di messaggeria istantanea simile a WhatsApp, ma più sicura e di semplice utilizzo. Telegram è totalmente gratuito e può essere utilizzato su smartphone, tablet e computer. L’applicazione permetterà ai cittadini di ricevere una notifica, direttamente sul proprio dispositivo, ogni volta che il Comune pubblicherà un avviso, una notizia, un evento, una allerta meteo e così via.

A differenza di Whatsapp, Telegram è interamente basato su cloud e segue una modalità di sincronizzazione istantanea: in poche parole, l’app conserva tutte le informazioni di cui ha bisogno per funzionare e questo la rende più sicura sotto il profilo della privacy. L’utilizzo di Telegram richiede la creazione di un profilo, ma iscriversi al canale del Comune di Corleone non comporta né acquisizione né trattamento dei dati personali da parte dell’ente. 

L’iscrizione al canale Telegram del Comune di Corleone è facilissimo e gratuito. Basta solo scaricare la app Telegram, disponibile sia per smartphone Android che iOS. Una volta scaricata e installata, basterà cercare @comunecorleone oppure Comune di Corleone, entrare nel canale e cliccare su “Unisciti” (in basso al centro). Da quel momento in poi si riceveranno automaticamente solo ed esclusivamente i messaggi trasmessi dall’Amministrazione comunale. Inoltre, se la notizia lo prevede, tramite questo servizio saranno trasmessi files e moduli per uso pubblico, ad esempio domande di partecipazioni a bandi. Tutte le conversazioni sono salvate su cloud, non occupano eccessivo spazio sul dispositivo utilizzato e non hanno bisogno di backup (spesso effettuati da soggetti terzi).

“Questa nuova tecnologia - commenta il sindaco Nicolò Nicolosi - ci permetterà di raggiungere i nostri concittadini in modo ancora più capillare. In questo modo potranno essere sempre informati, in tempo reale e sul proprio smartphone, tablet o pc, sulle nostre attività ed iniziative”.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Belmonte, Bmw finisce fuori strada e prende fuoco: morti due ragazzi

  • Rovigo, palermitano strangola e uccide la moglie di 23 anni

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

  • Produce documenti falsi per percepire il reddito di cittadinanza: denunciato

  • Mafia, sequestrato tesoro del boss Salerno: ci sono anche tabaccheria e focacceria

  • Pallavicino, prof rimprovera alunna: la mamma si fionda a scuola e lo schiaffeggia

Torna su
PalermoToday è in caricamento