Borsa di Ferro, tredicesima edizione della borsa per i laureati

E' intitolata a Ferruccio Barbera, il pubblicitario palermitano, volto assai noto in città, anche per essere stato uno dei protagonisti assoluti delle prime pionieristiche televisioni private

Verrà assegnata per il tredicesimo anno la Borsa di Ferro, una borsa di studio intitolata a Ferruccio Barbera, il pubblicitario palermitano, volto assai noto in città, anche per essere stato uno dei protagonisti assoluti delle prime pionieristiche televisioni private (era il mattatore di Cts) oltre ad avere avuto un ruolo chiave nella riapertura del Teatro Massimo. Ferruccio Barbera è scomparso prematuramente nel 2005, a Roma, all'età di 53 anni.

La borsa di Ferro nell’idea dei promotori vuole rappresentare il modello ideale da seguire e a cui ispirarsi per il giovane vincitore. Per il vincitore,  oltre alla copertura totale del Master di 12.000 euro,  verrà riconosciuto un ulteriore contributo del valore di 5.000 euro per le spese di vitto e alloggio durante il periodo del Percorso. La borsa è rivolta a candidati con meno di 30 anni, nati a Palermo e laureati all’Università di Palermo una votazione di almeno 105/110.

Le selezioni si terranno a Palermo il 20 settembre presso la Sala Riunioni della Presidenza della Scuola Politecnica, viale delle Scienze, Edificio 7. La partecipazione è gratuita. Le richieste di partecipazione devono pervenire secondo le modalità descritte nel bando entro e non oltre le 12 di mercoledì 18 settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento