Quando la provincia dà un calcio ai tabù: Balestrate si scalda per il suo Pride

Presentato il programma della manifestazione: non una parata, né un evento che vuole suscitare scandalo o polemiche, ma una due giorni che ruota attorno a un termine - orgoglio - inteso come elemento di tutela e difesa nella battaglia dei diritti

Vladimir Luxuria

Non una parata, né un evento che vuole suscitare scandalo o polemiche, ma una due giorni che ruota attorno a un termine - pride, ovvero orgoglio - inteso come elemento di tutela e difesa nella battaglia dei diritti. Dei diritti di tutti, di coloro che riescono o non riescono a vedere riconosciuta la propria identità, le proprie ragioni.

Ecco perché Balestrate, Comune del Palermitano che per la prima volta “sdogana” un’iniziativa di questo genere in provincia, sarà il centro protagonista di “Un Mare di Pride”, manifestazione che si svolgerà mercoledì 17 luglio con inaugurazione martedì 16.

Una due giorni intensa (il programma completo viene inviato in allegato al seguente comunicato), così sintetizzata nelle parole di chi l’ha ideata, l’assessore alle Pari opportunità del Comune di Balestrate Marisa Saputo: "È una manifestazione alla sua prima edizione. Il motivo per cui l’abbiamo organizzata è abbastanza semplice. In Italia oggi si gioca una grande battaglia, che dobbiamo assolutamente vincere, quella dei diritti civili. Purtroppo, sotto diversi aspetti, il nostro sembra un Paese di diritti negati. Parlo di diritti in senso lato, dal diritto alla vita a quello alla procreazione, al diritto alla cittadinanza per i figli degli immigrati, i diritti delle coppie civili e delle coppie omosessuali. Per cui ritengo non più possibile essere miopi di fronte a queste tematiche, non possiamo farlo per diversi motivi: significherebbe andare contro una progressione della scelta e poi perché ci sono stati profondi mutamenti sociali e culturali in Italia e nel resto del mondo. Per questo abbiamo pensato a una due giorni tesa ad affermare i diritti di tutti. Una manifestazione resa possibile grazie al lavoro sinergico di istituzioni, associazioni e realtà commerciali che ci stanno dando una mano".

L’assessore Saputo si è poi soffermata su alcuni aspetti relativi al programma e alla scelta degli argomenti che saranno trattati nella due giorni in programma a Balestrate: "Il 16 luglio inaugureremo la mostra fotografica “Al di là degli arcobaleni” di Fabio Giannetto presso villa Europa, mostra che sarà visitabile anche il 17. Mercoledì, invece, avrà luogo una giornata intensa a partire dalla mattinata in spiaggia, nel mare di Balestrate, poiché il mare deve essere inteso come luogo di vita. Ecco perché faremo dei giochi in spiaggia, musica, degustazioni e un aperitivo offerto dall’Istituto regionale del Vino e dell’Olio. Durante la mattinata sarà presente sul lungomare anche l’ambulatorio mobile “Prevengo” che effettuerà test gratuiti, anonimi e rapidi. Nel pomeriggio sarà presente un altro presidio, gestito dall’Asp in piazzale Belvedere. Poi inaugureremo una biblioteca che avevamo già avviato a Balestrate sul circuito del bookcrossing. Sarà aperta a tutti e disegnata da artisti locali che si esibiranno su temi rappresentativi dei diritti civili. A seguire si svolgerà un dibattito politico-sociale con ospiti d’eccezione, a moderarlo sarà Vladimir Luxuria, e infine musica dal vivo con i Weman. Il nostro messaggio, naturalmente, è rivolto soprattutto ai giovani perché si facciano portatori dei diritti di tutti, perché abbiano il coraggio di contrastare chi in realtà questi diritti li vuole sopraffare, finendo per umiliare la dignità dell’essere umano in quanto tale".  

Il momento clou della giornata di mercoledì 17 culminerà con delle letture in piazzale Belvedere che vedranno tra gli interpreti anche l’attore Paride Benassai, mentre alle 20.30 avrà luogo un dibattito sul tema “Diritti civili: prospettive per il futuro”, che sarà moderato da Vladimir Luxuria, con ospiti d’eccezione. Tra questi il deputato Erasmo Palazzotto, il sindaco di Balestrate Vito Rizzo, la referente regionale di Famiglie arcobaleno Daniela D’Anna, il sindaco di Capaci e presidente del Flag dei Golfi Pietro Puccio, il portavoce del Coordinamento Palermo Pride Luigi Carollo e l’assessore Marisa Saputo.

Potrebbe interessarti

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Bonus casa a chi ristruttura, detrazioni fiscali per l'acquisto di mobili e condizionatori

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • Via D'Amelio, incontro in Questura: arriva Gigi D'Alessio e Fiammetta Borsellino va via

  • San Vito Lo Capo, ragazzo monrealese di 20 anni cade dagli scogli e muore

  • Mafia, blitz tra Palermo e New York: i nomi degli arrestati

  • Lo Stato mette in (s)vendita i suoi tesori: ci sono 36 case in viale del Fante

Torna su
PalermoToday è in caricamento